FAQ

Di seguito, riportiamo alcune delle domande che più spesso ci sentiamo rivolgere.  


Chi è Assiprov?

Ass.I.Pro.V. (Associazione Interprovinciale per la Promozione del Volontariato) è una Associazione riconosciuta del Terzo Settore che associa organizzazioni di volontariato ed altri enti del Terzo Settore (ETS) della Provincia di Forlì-Cesena. Si istituisce come associazione di volontariato “di secondo livello”, ovvero un’associazione i cui soci possono essere solo altre associazioni ma non persone fisiche ed è stata costituita nel 1993 per iniziativa di un gruppo di associazioni operanti nelle provincie di Forlì–Cesena, Ravenna e Rimini.
I Centri Servizi per il Volontariato (di seguito CSV), diffusi in tutta Italia da circa 20 anni, sono strutture previste dalla precedente Legge Quadro sul Volontariato (L. 266/91) e successivamente riformate dal Codice del Terzo Settore (D. Lgs. 117/17).
Nel 1996 Ass.I.Pro.V. è stato giudicato soggetto idoneo a ricevere la gestione del Centro Servizi per il volontariato, con lo scopo di sostenere e qualificare l’attività del volontariato sul territorio. Nel 1997 Ass.I.Pro.V. si è iscritta al Registro Regionale del volontariato (delibera n. 3243 del 4 aprile 1997) e nel 2010 ha ottenuto la personalità giuridica ed è stata iscritta come Associazione Riconosciuta al n. 782 del Registro Regionale delle Persone Giuridiche con determina n. 12642 del 09 novembre 2010.
Aderisce all’Associazione “CSV Emilia-Romagna Net – Coordinamento regionale degli Enti Gestori dei Centri di Servizio per il Volontariato della Regione Emilia-Romagna” ed è socia di “CSVNet – Coordinamento Nazionale dei CSV”.

Da dove derivano le risorse a disposizione?

La legge quadro sul volontariato, la 266/91, prevede che un quindicesimo degli utili delle fondazioni di origine bancaria debba andare a costituire il Fondo nazionale del Volontariato, che viene gestito a livello regionale da un Comitato di Gestione.

I soldi a disposizione di Assiprov derivano pertanto dal versamento obbligatorio delle fondazioni di origine bancaria.

Chi stabilisce l'ammontare delle risorse e chi controlla sul modo in cui vengono spese?

Questo è un compito del Comitato di Gestione (Co.Ge.) regionale, che ha sede a Bologna e che è composto da 15 persone: 8 rappresentanti delle fondazioni bancarie, 4 rappresentanti del volontariato, 1 rappresentante degli Enti locali, 1 del Ministero della Solidarietà sociale e 1 della Regione Emilia-Romagna.

Questo organismo calcola annualmente la quota di risorse per Assiprov e per gli altri centri di servizio della Regione, fissa i criteri di spesa e controlla che siano rispettati. Ha il potere di bloccare delle spese ritenute non idonee o di chiederne il risarcimento.

Chi può accedere ai servizi?

Possono accedere ai servizi tutte le associazioni di volontariato iscritte e non iscritte ai registri del volontariato.

Assiprov e il Centro Servizi per il volontariato sono la stessa cosa?

NO. Sono due cose distinte. Assiprov è l'associazione di volontariato che gestisce il Centro servizi; ci sono due conti separati e ogni anno vengono realizzati due bilanci separati.

Spesso i termini vengono usati come equivalenti, ma è bene ricordare che le due cose restano comunque distinte.